Home Page > Blackjack Strategia base > Tell Dealer

I tell del dealer

Se si vuole diventare un giocatore esperto di blackjack, bisogna iniziare leggendo correttamente le proprie carte, mentre il secondo passo consiste nell'interpretare quelle del dealer. A prima vista il blackjack può sembrare un gioco piuttosto semplice, ma se si scava in profondità si nota che c'è molto di più di quanto ci si possa aspettare. Si può imparare il valore della propria mano studiando la tabella della strategia base. Ma se si vuole diventare un professionista di questo gioco così affascinante risulta importante comprendere la mano del dealer correlata alla vostra. Quindi, il primo passo consiste nell'analizzare la carta scoperta del dealer ed il secondo nel decifrare i tell del mazziere. In generale il concetto di tell si riferisce ad un comportamento non verbale che vi permette di leggere la forza della mano del vostro avversario (nel nostro caso il banco). La maggior parte di questi tell riguardano le espressioni facciali o discorsi che indicano emozioni come eccitazione o delusione. Di solito i tell vengono associati al poker, dove un giocatore deve mascherare il più possibile i suoi pensieri interni mostrando un viso impassibile, per questo si dice faccia da poker quando il giocatore mostra una faccia da sfinge che non trapela alcuna indicazione agli avversari. Ma questa nozione è applicabile anche nel BJ e viene annoverata tra le strategie avanzate del blackjack. Le mosse del dealer sono dettate da regole predeterminate, quindi qualsiasi cosa facciate, la strategia del banco non potrà cambiare mai. Questo significa che non potrete dire nulla al mazziere, ma lui invece potrebbe dirvi qualcosa. Innanzitutto la carta scoperta vi racconta metà della storia riguardo la mano del banco. Mentre potrete dedurre la carta coperta (hole card) grazie alle espressioni e comportamento del dealer. Se vi applicherete diligentemente potrete usare l'arte della percezione per guadagnare un vantaggio sul banco. Casino Avana di Budva in Montenegro Per onore della cronaca però bisogna dire che questa strategia avanzata non è utilizzabile nel blackjack online e nemmeno in quello live, in quanto non ci sono di solito carte coperte per il banco. Anche in molti altri casinò veri e propri la carta coperta va scomparendo. Nell'ultimo casino in cui sono andato, Casino Avana in Montenegro (quello dove hanno girato Casino Royale), distribuivano solo la carta scoperta e quando tutti i giocatori avevano terminato il proprio turno, il casino si auto-distribuiva la seconda carta direttamente scoperta e quindi quando tutti hanno già fatto il proprio gioco questa strategia diventa inutilizzabile. Però ci sono ancora alcuni casinò in cui esiste la carta coperta per il dealer e in alcuni casi il mazziere è costretto a dargli una occhiata (quando il banco ha un dieci o un asso), per sapere se il banco ha realizzato un blackjack. Alcuni mazzieri alle prime armi, per curiosità danno comunque una sbirciata alla propria carta indipendentemente se la carta scoperta è un dieci o un asso. Si tratta di dealer inesperti che tra l'altro rischiano il licenziamento.
Alcuni esperti affermano che ogni tanto è possibile imbattersi in un mazziere che intenzionalmente cerca di aiutare alcuni giocatori, magari perché si trova di fronte una persona attraente di sesso opposto oppure perché il giocatore quando vince gli regala una buona mancia. Quindi, questo comportamento subconscio non è un fatto raro, in quanto un dealer beneficia di più dai giocatori che vincono piuttosto da quelli che perdono.

Cosa cercare

Le figure sono più facili da leggere delle carte numerate. Quindi, se un mazziere impiega poco tempo a guardare la carta, cioè la alza un pochettino per vederla e poi velocemente la abbassa, possiamo presupporre, con molta probabilità, che si tratti di una figura. Quindi, se a terra c'è una figura ed anche la carta coperta è una carta di valore dieci, l'unica speranza che avete è di sfruttare la regola del surrender se la variante di blackjack a cui state giocando lo consente. Viceversa, se il dealer impiega più tempo per leggere la carta, ci possiamo aspettare che ragionevolmente si tratti di una carta numerata. Probabilmente, non riuscirete ad individuare il numero esatto, ma grazie al fatto che già conoscete la carta scoperta, avete informazioni sufficienti per regolarvi durante la mano. Se dai tell riuscite a capire che il dealer ha una mano debole, potete sfruttare il raddoppio o lo split per realizzare quanti più soldi possibili. Un altro trucco consiste nel cercare di leggere le espressioni del viso del dealer. I mazzieri sono allenati a non far trapelare emozioni, ma i novizi spesso commettono l'errore di reagire emotivamente al valore delle carte. Se ad esempio il mazziere, dopo aver visto la carta, distoglie rapidamente lo sguardo da essa, molto probabilmente sta nascondendo una certa eccitazione, mentre la delusione è più difficile da decifrare, in quanto l'espressione di solito è più sottile, ma con la pratica potrete leggere i dealer come un libro aperto.

Solo la pratica può rendervi perfetti

Intuire i tell è una delle attività più difficili da attuare con successo nella strategia del blackjack. Addirittura, alcuni esperti la considerano più difficile del conteggio delle carte a causa della sua imprevedibilità. Ogni dealer è differente, quindi la tecnica utilizzata per indovinare i tell di un mazziere potrebbe non aiutarvi per un altro dealer. Inoltre, una sera, potreste leggere a menadito un dealer, tornare il giorno dopo e trovare che il suo comportamento, la sua gestualità sono cambiate repentinamente, proprio perché si tratta di una scienza non esatta. Se volete diventare bravi nel leggere i tell dei mazzieri dovrete impiegare molto tempo nella pratica. È bene partire da casa perché entrare in un casinò e giocare cercando di intuire i tell senza essersi allenati prima vi comporterà probabilmente una perdita di soldi. Come si inizia? Basta recarsi in un vero casino ed osservare il più possibile le movenze del dealer, mentre non si gioca. Quando avrete analizzato a sufficienza il mazziere iniziate a giocare seguendo la strategia base. Ad esempio, se intuite che il banco ha un venti, e voi avete 19 non potrete tirare carta o arrendervi perché attirereste l'attenzione di tutti, dovrete fermarvi comunque pur sapendo che perderete sicuramente. Dovrete inoltre osservare come il mazziere interagisce con gli altri giocatori al tavolo. Forse il tipo è una brava persona che vorrebbe che tutti vincessero. In questo caso i suoi tell sono uguali per tutti i giocatori che si trovano al tavolo. Oppure il dealer è una persona che vorrebbe far vincere solo determinati giocatori e quindi il suo comportamento è diverso a seconda dell'interlocutore con cui sta interagendo. Per diventare esperti in questa materia occorre molto allenamento, ma non potrete captare la carta coperta se non avete una infarinatura di linguaggio del corpo, per questo vi suggeriamo di leggere diversi libri su questo argomento, in modo da avere una base da cui partire per percepire il dealer.