Home Page > Blackjack regole > Assicurazione

Cos'è l'assicurazione nel Blackjack?

Si tratta di una seconda puntata che viene concessa al giocatore per premunirsi contro un eventuale blackjack da parte del banco. Così se il dealer fa blackjack e ci si è assicurati in precedenza, la scommessa sull'assicurazione viene pagata 2 a 1, cioè si incassa il doppio della puntata sull'assicurazione. Se il banco non realizza il blackjack, tale scommessa è persa.

Regole per assicurarsi

L'assicurazione viene concessa solo in un caso: quando la carta scoperta del banco è un asso (in tutti gli altri casi non è possibile assicurarsi). In questa situazione, prima di procedere con lo svolgimento ordinario del gioco, il mazziere chiederà ai partecipanti se intendono assicurarsi o no. Coloro che desiderano stipulare l'assicurazione dovranno piazzare un'altra puntata, (oltre a quella scommessa inizialmente per partecipare al gioco) nell'apposito spazio del tavolo, denominata, per l'appunto assicurazione, di un valore massimo del 50% della posta puntata inizialmente. In molti siti, poco professionali, leggo che l'assicurazione è del 50%, ma non è così, perché ci si può assicurare anche per il 20% o 30% o qualsiasi altro importo inferiore alla metà della posta iniziale. Probabilmente, questi siti sono indotti in errore perché nel blackjack online l'importo per assicurarsi è fisso al 50%. Se quindi ci si è assicurati ed il banco fa blackjack si perde la puntata iniziale (a meno che anche noi non abbiamo fatto blackjack), mentre viene pagato il doppio della scommessa dell'assicurazione. In pratica, si riceve indietro la puntata iniziale. Se il banco non realizza il blackjack, la puntata sull'assicurazione è persa ed il gioco con la propria mano prosegue in maniera naturale.

Come ci si assicura?

Nel blackjack online, quando il banco ha un asso, si visualizzano sullo schermo due pulsanti: uno che permette di assicurarsi e l'altro che rifiuta l'assicurazione. Bisogna necessariamente prendere una decisione univoca, altrimenti il gioco non prosegue. Invece, nei casinò reali il dealer partendo dal giocatore più a destra chiede se vuole o meno assicurarsi, fino a giungere all'ultimo alla sua sinistra. Oppure, ad alta voce indica (tramite la frase insurance open) che è disponibile l'assicurazione per coloro che intendano stipularla e poi con la frase "Assicurazione terminata" (insurance closed) sentenzia che non ci si può più assicurare.

Esempio 1

Abbiamo puntato 10 euro. Il mazziere distribuisce le carte: noi abbiamo 13 ed il banco scopre un asso. Decidiamo inconsciamente di assicurarci per 5 euro ed il banco fa blackjack. Di conseguenza, vinciamo la scommessa sull'assicurazione (+10) e perdiamo la puntata iniziale (-10), cioè andiamo pari. Se non ci fossimo assicurati avremmo perso 10 euro.

Esempio 2

Abbiamo scommesso, come al solito 10 euro. Facciamo blackjack ed il banco ha un asso. Ci assicuriamo per 5 euro. Il banco fa blackjack. Quindi, la prima puntata viene pareggiata, mentre intaschiamo il doppio dell'assicurazione, cioè 10 euro. Se il banco non avesse fatto blackjack, avremmo perso l'assicurazione (-5), ma vinto +15 euro per il blackjack, per un guadagno netto sempre di +10 euro. Quindi, comunque vada la mano ed in ognuno dei casi, si vince sempre matematicamente.

L'assicurazione non conviene mai!

Mai fare l'assicurazione Sembrerebbe strano visto i due esempi positivi sopra, ma l'assicurazione non è mai una strategia vantaggiosa per il giocatore. Conviene solo in un caso, molto difficile da determinare: quando il mazzo è ricco di figure o dieci. In questa situazione (se quindi siete un contatore di carte e sapete quante carte di valore dieci rimangono nel mazzo) potete prendere in considerazione l'assicurazione. In tutti gli altri casi non procedete mai con l'assicurazione, specialmente nel blackjack online. La scommessa sull'assicurazione è equa se esce un dieci ogni 3 volte. Infatti, in questa circostanza, due volte perdiamo l'assicurazione e una volta vinciamo. Supponendo di puntare sempre 10 euro sull'assicurazione, allora le due perdite procureranno -20 e l'unica vincita un +20. È vero che nel mazzo c'è un dieci ogni tre carte? Per semplicità supponiamo di giocare con un solo mazzo di 52 carte. Ci sono 16 carte di valore 10 e dato che il banco ha un asso scoperto, che è l'unica carta che conosciamo, allora sappiamo che ci sono 16 dieci ogni 51 carte, che semplificato diventa un dieci ogni 3,18 carte. Ciò spiega che, come al solito, il banco tenta di far assicurare i suoi polli, poiché otterrebbe un vantaggio matematico, con conseguente profitto nel lungo termine. Abbiamo imparato che assicurarsi non conviene, perché nel lungo termine, giocando quindi tante mani, il banco ci porterà via dei soldi.

Glossario termini inglesi

Molto spesso al tavolo del blackjack si presenteno delle espressioni straniere che non vengono recepite da chi non parla inglese. Pertanto, di seguito, spieghiamo alcuni termini tecnici connessi con l'opzione dell'assicurazione.
Side bet significa puntata laterale. L'assicurazione viene considerata come una side bet proprio perché non interviene sull'andamento della partita, che proseguirà normalmente, ma è una scommessa "laterale", fatta cioè al di fuori della mano e che ha quindi uno svolgimento indipendente.
Even money significa alla pari. Quando fate blackjack ed il banco mostra un asso a terra potrete richiedere immediatamente, con l'even money, di essere pagati subito, indipendentemente da cosa farà il banco (se facesse blackjack la mano si chiuderebbe in parità e voi non vincereste nulla), ma non verrete pagati 1,5 volte, bensì una volta la posta.
Pay 2:1 significa pagamento 2 a 1. È un modo, diffuso negli Stati Uniti, che indica l'ammontare del pagamento. Dicendo che l'assicurazione viene pagata due a uno, si intende che per ogni euro puntato se ne ricevono indietro due, in caso di vincita. Analogamente, per il blackjack troverete la dicitura 3:2 perché sappiamo che viene pagato una volta e mezza la posta. Infatti, se si scommette 20 euro e si fa blackjack il dealer vi consegna 30 euro che è esattamente 1.5 volte la posta iniziale.